il mio banner

venerdì 12 dicembre 2008

Le Diossine


Nuovo allarme per la carne alla diossina ora proveniente dall'Irlanda. Sorpresi o assuefatti da notizie del genere su ciò che ci fanno ingurgitare???
Iniziamo col dire che la Diossina è la sostanza chimica con il più contenuto tossico per l'uomo e per gli animali, viene classificata come sicuramente cancerogena.
Le Diossine si accumulano nel grasso inquanto più solubili che in acqua, questa caratteristica di accumulazione in tessuti viventi la rende dannosa anche a livelli minimi con un esposizione prolungata.
la maggior quantità di questa sotanza chimica l'uomo la acquisisce dal cibo, in particolare dal grasso della carne, dal pesce e dai latticini; il resto lo assimiliamo per via aerea. Il tempo di dimezzamento della sostanza nel nostro corpo varia da 5,8 a 11,3 anni(Olson 1994) soprattutto in funzione di livello metabolico e percentuale di massa grassa.
Le Diossine vengono generate come sottoprodotti in numerosi processi di produzione; sia dove è presente una combustione ad esempio industrie chimiche, siderurgiche, metallurgiche, del vetro e della ceramica, nel fumo della sigaretta, nella combustione di legna e carbone, nella combustione di qualsiasitipo di rifiuto; sia dove essa non serve come per il processo della sbiancatura della carta e dei tessuti fatta con il cloro e nella produzione di clorofenoli(diserbanti).
Come si potrebbe pensare le maggiori emissioni di diossine non è nell'aria ma nel terreno, questo grazie ai pesticidi sia in fase di produzione che in fase d'uso, dagli incendi, dallo smaltimento di rifiuti illegale. Da non dimenticare l'immissione nelle acque diretta( industrie,scarichi, etc..), che indiretta(basta una discarica vicino a un fiume e il gioco è fatto).
I maggiori effetti delle diossine sugli esseri viventi possono essere:
1) elevata sensibilità degli embrioni e dei feti di pesci, uccelli, mammiferi e uomo agli effetti tossici delle diossine. Per quanto riguarda l'uomo, gli effetti sullo sviluppo, osservati dopo un'esposizione accidentale elevata, comprendono: mortalità prenatale, riduzione della crescita, disfunzione di organi quali il sistema nervoso centrale (ad esempio, danni allo sviluppo intellettivo), alterazioni funzionali, ivi inclusi effetti sul sistema riproduttivo maschile. 2) alterazioni cellulari del sistema immunitario, variazioni nei livelli di testosterone (ormone sessuale maschile), nonché variazioni nella produzione di altri ormoni ed enzimi, possono verificarsi nell'uomo già a livelli (carichi corporei) di diossine attualmente riscontrati nella popolazione generale dei paesi industrializzati, o a concentrazini molto vicine a questi.

Per soggetti la cui esposizione alla diossina è più elevata della media (dovuta, per esempio, ad una dieta prevalente a base di pesce o mammiferi marini), i rischi di effetti negativi quali la possibilità di riduzione del numero di spermatozoi, danni al sistema immunitario ed endometriosi, sono più elevati.

3) Gli effetti biologici delle diossine sembrano dipendere più dalla loro presenza in particolari organi e/o stadi vitali piuttosto che dall'entità quantitativa dell'esposizione. Studi di laboratorio hanno dimostrato che l'esposizione a dosi bassissime di diossina durante un periodo critico brevissimo nel corso della gestazione è sufficiente ad influire negativamente sulla salute del feto. 4) Nei paesi industrializzati, i livelli di diossina presenti nel latte umano fanno spesso sì che i lattanti assumano quantità di diossina di gran lunga superiori alla TDI proposta dall'OMS. Questo fenomeno è ancor più preoccupante se si considera che le stime dei rischi alla salute dovuti alle diossine non tengono conto di altre sostanze chimiche, quali i bifenili policlorurati (PCB), alle quali siamo esposti. La presenza contemporanea di questi composti in un organismo può indurre effetti cumulativi o addirittura sinergici rispetto a quelli indotti dai singoli inquinanti.
5) La diossina è cancerogena per l'uomo e per gli animali.








Questo e ancora di più lo potrete trovare su:
Greenpeace.it
Molecularlab.it
Noinceneritori.org
Wikipedia
Guardieperlambiente.it
Emissionizero.it
etc..etc...etc...etc....


Ecco alcune contaminazioni ambientali(spargimento su un territorio) da diossina:
Germania 1953 negli impianti della BASF
Vietnam 1961-1975 nell'uso di un defoliante che produce diossine
Seveso nel 1976 grandi quantità di diossine vennero rilasciate nell'aria in seguito ad un incidente agli impianti dell'ICMESA.
Stati Uniti Love Canal bacino idrico inquinato da diossine provenienti da uno stoccaggio di rifiuti chimici usato fino al 1953, nel 1978 950 famiglie furono evacuate ma gli abitanti interessati erano 77000.
Italia- ILVA di Taranto industria che sta uccidendo dentro e fuori.

Ecco alcune contaminazioni delle derrate:
Belgio 1999 polli alla diossina.
Germania produzione di mangimi animali contaminati 2003.
Olanda, Belgio, Germania polli e suini 2006.
Italia Campania 2007 la bufala.
Irlanda 2008 suini.

Link Repubblica.it (foto sugli effetti della diossina sui bambini in Vietnam)

Video sul disastro di Seveso(IT)


Video Le Iene inchiesta sulla diossina proveniente dall'ILVA


Video inchiesta " I dati truccati sulla diossina "

1 commento:

  1. Che sempre allegri bisogna stare, che il nostro piangere fa male al re...

    RispondiElimina